Gio: “Com’è cambiato Instagram da quando era un semplice social network per condividere immagini e aggiungere qualche filtro, ad ora che è un potentissimo strumento per fare advertising?”

Anna: “Domanda interessante, testina! Le tappe della sua continua evoluzione sono state parecchie: nato per immortalare e condividere in tempo reale quello che vedevamo, trasformato in strumento per fotografarsi con i selfie ed ora sono più le foto scattate da altre persone, il più delle volte non dallo smartphone e anche modificate da computer. Instagram si può dire che abbia rivoluzionato il mondo dei social network perché molte persone hanno seguito il trend dei famosi influencer e il fatto di metterci la faccia, nel vero senso della parola, ha fatto in modo che la piattaforma diventasse lo strumento più potente per promuovere un profilo e di conseguenza pubblicizzare prodotti.”


Anna sfrutta il video advertising per promuovere e pubblicizzare prodotti.

Gio: “Oltre ad essere anche uno strumento ad oggi indispensabile anche per le aziende perché permette di creare una connessione diretta con il pubblico. In una fase mobile-first come quella che stiamo attraversando, è sicuramente la piattaforma che più si addice a contenuti nel feed sempre più veloci e frequenti, che in pochi secondi riescono a trasmettere messaggi ed emozioni. Era inevitabile che i grandi brand o anche le piccole medie imprese non si accorgessero delle sue potenzialità! Siamo sempre di fretta… non abbiamo tempo di stare a guardare contenuti più lunghi di qualche secondo: Instagram incentrato sulla grafica diventa la soluzione ideale per gli annunci visivi, grazie anche all’aiuto delle Stories e dei video che riescono a catturare l’attenzione!”

Annunci video per far crescere il proprio business: brevi ed efficaci.

Anna: “Esatto e sappiamo che le strade per catturare l’attenzione sono moltissime, ma il video si presta ad essere un contenuto trainante che può fare la differenza, soprattutto quando c’è di mezzo una sponsorizzazione. Per questo motivo i brand scelgono sempre più spesso l’influencer marketing: decidono di investire dei soldi sulle persone che contano nel mondo del web per raggiungere a loro volta molte altre persone. Perché?! Perché funziona! Da sempre funziona e non solo per generare nuove vendite, ma anche per aumentare l’awareness del proprio brand e promuovere dei contenuti, per farli diventare virali e generare più coinvolgimento.”

Gio: “Da quando sono arrivate le Stories poi non ne parliamo! Anche se contenuti effimeri, sono quelli che più ci ricordiamo perché in pochi secondi riescono a catturare l’attenzione di chi guarda. Sono la parte più umana del brand perché permettono di mostrare il dietro alle quinte e di far sentire più vicine le persone attraverso la narrazione.”

Il video advertising è in grado di catturare l'attenzione nei primi 10-15 secondi: i giovani Millennials, Anna e Gio sono tra questi.

Anna: “Sempre il famoso storytelling che ritorna! Le quattro cose che devi tenere sempre a mente quando vuoi creare dei contenuti video accattivanti: in primis devi essere in grado di catturare l’attenzione di chi ti segue nei primi 10-15 secondi perché…”

Gio: “...perché le persone non hanno tempo di aspettare e vogliono contenuti sempre più veloci!”

Anna: “Esatto testina, vedo che apprendi velocemente! Altra regola fondamentale è progettare i tuoi contenuti video che siano riproducibili anche ad audio spento, aiutandoti magari con elementi grafici e testuali. E soprattutto… non smettere mai di sperimentare! Continua a mettere alla prova la tua creatività!”

I formati degli annunci video su Instagram e Facebook.

Gio: “Intendi per i formati?”

Anna: “Sì, devi capire come funzionano gli annunci video sui diversi canali e tradurre queste informazioni in base ai tuoi obiettivi. Facebook per esempio è il padre dei social network: molte persone si sentono motivate a comprare un prodotto dopo aver visto un annuncio video. I tre principali sono: quelli visibili nel feed delle notizie, i mid-roll durante i live streaming e i video annunci rilasciati attraverso Facebook Audience Network, la piattaforma pubblicitaria di Facebook che ti consente di mostrare i tuoi annunci pubblicitari all’esterno del social, verso un pubblico che utilizza app, siti mobile, articoli interattivi o video.”

Anna illusta a Gio le funzionalità delle Facebook Ads all'interno della propria strategia di business.

Gio: “E per quanto riguarda Instagram invece?”

Anna: “Beh Instagram parte avvantaggiato perché dopo essere stato acquistato da Facebook nel 2012 ha ottenuto l’accesso ai dati storici demografici e comportamentali degli utenti, il sistema di annunci già strutturato e il know-how aziendale sulla monetizzazione. In questo caso, le inserzioni saranno visibili nel feed oppure nelle Stories. Esistono molti modi che i marketers utilizzano per creare gli annunci video, soprattutto perché non richiedono molto tempo e soprattutto non richiedono grandi budget. Instagram offre agli inserzionisti un'occasione unica per legare direttamente la narrazione visiva creativa agli obiettivi di conversione.”

Gio: “Ora più che mai un trend in continua in crescita! Per conquistare le generazioni di oggi ed assecondare la tendenza del mobile first, stiamo assistendo ad un incremento delle esperienze di annunci video in verticale e delle loro infinite possibilità creative! La nuova sfida per utilizzare la cornice verticale è guidare lo sguardo in modi diversi, non più solo orizzontalmente. Hai la possibilità di dividere lo schermo per creare delle nuove prospettive e far interagire due storie nello stesso contenuto, veicolando l’attenzione sulle parti che consideri più importanti!”

Anna: “Direi che abbiamo raccolto abbastanza spunti per poter sfruttare appieno Instagram e le sue potenzialità: mettiamoci al lavoro!”