Close

Projects

Contact

News

Let's connect

Chi sta facendo i primi passi nel Metaverse?

Un futuro dove siamo circondati da realtà aumentata e immersi nella realtà virtuale sembra sempre più vicino, scopriamo quali grandi brand si stanno muovendo in questa direzione.

Recentemente il CEO di Facebook Mark Zuckerberg ha presentato Meta, un rebranding del colosso digitale che va a riunire tutti i suoi servizi sotto un nuovo marchio con una nuova direzione: dare vita al metaverso, una dimensione virtuale dove gli utenti possono interagire e vivere esperienze individuali di varia natura tramite realtà aumentata, realtà virtuale, video e altri mezzi di comunicazione. Ricorda un ibrido delle odierne esperienze social online, espanse in tre dimensioni o proiettate nel mondo fisico.

Facebook non è l’unica azienda a compiere passi concreti nel metaverse. Nelle scorse settimane, Nike ha depositato il suo trademark presso l’ufficio brevetti e marchi degli Stati Uniti per i beni virtuali per vendere abbigliamento e scarpe da ginnastica in contesti virtuali. Ha anche annunciato una partnership con Roblox,  piattaforma che permette di creare giochi e mondi virtuali, presentando “Nikeland” che include minigiochi come tag, dodgeball e “il pavimento è lava”. L’integrazione mobile consentirà di utilizzare il telefono per trasformare i movimenti dell’utente nella vita reale all’interno del gioco. Ovviamente, c’è anche uno showroom digitale dove i giocatori possono scegliere abbigliamento Nike per il proprio avatar.


Un altro marchio di moda che ha investito nel metaverse è Balenciaga. Dopo la sua collaborazione con Playstation per una “gaming-merch capsule collection” che mostrava il logo PS5 su felpe e magliette in pieno stile Balenciaga, il marchio ha annunciato una collaborazione col videogioco Fortnite. Per il gigante di Epic Games la linea di abbigliamento spagnola ha realizzato una serie di indumenti acquistabili online, nel gioco, assieme ad una linea per “la vita reale”.
Dopo questa collaborazione, Meta ha stuzzicato Balenciaga con un tweet: che sia in arrivo una collaborazione?


Un altro gigante della moda che ha lanciato un progetto su Roblox è Gucci. La maison di alta moda ha infatti aperto le sue porte virtuali per far entrare i giocatori nel “Gucci Garden”: all’interno della mostra i visitatori non controllano un avatar personalizzato ma un manichino “neutro”. Senza sesso o età, l’avatar simboleggia che tutti noi iniziamo il nostro viaggio nella la vita come una tela bianca: esplorando le diverse sale, gli avatar assorbono elementi della mostra. Ogni persona percorrerà le stanze in un ordine diverso, conservando diversi frammenti degli spazi. Alla fine del loro viaggio emergeranno come creazioni uniche, riflettendo l’idea dell’individuo come uno tra tanti, ma del tutto unico. Durante l’evento è anche possibile comprare alcuni accessori virtuali Gucci in versione limitata.


Anche lo street brand Vans collabora con Roblox lanciando “Vans World” dove è possibile sfidare i propri amici a colpi di trick sullo skate, in un mondo dedicato interamente a questo sport. Al suo interno è anche possibile acquistare accessori e abbigliamento firmato Vans per il proprio avatar, con la possibilità di personalizzare i prodotti e creare la propria collezione.


Infine Levi’s rilascia una linea di abbigliamento virtuale su Snapchat. Gli utenti dell’app di messaggistica fotografica possono vestire i propri avatar Bitmoji con la collezione Levi’s x Bitmoji e acquistare oggetti “reali” della stessa collezione direttamente dall’ecommerce del brand.
Levi’s ha fornito 12 look, ma gli utenti di Snapchat possono personalizzare l’aspetto del loro avatar mescolando e abbinando stili diversi. La collezione digitale consente ai consumatori di abbinare i loro avatar sui social media a se stessi, favorendo un incremento di vendite di prodotti fisici.

Post a Comment