Close
k

Projects

Contact

News

Let's connect

Virtual Line Studios

Il potenziale dei set virtuali.

Oggi vi parliamo di un progetto che ci ha molto colpiti, e che intercetta il nostro mondo – quello del video making – molto da vicino, sostenendo e motivando il nostro desiderio d’innovazione.

Si tratta di un progetto giapponese, ideato da uno studio cinematografico che fa dell’avanguardia tecnologica il proprio fiore all’occhiello.

Stiamo parlando dei Virtual Line Studios, un’istituzione in fatto di nuove tecnologie al servizio del video making. La loro installazione, quella che vi stiamo per raccontare, ha tutto il potenziale per cambiare drasticamente il mondo della produzione cinematografica e commerciale, sia in Giappone che nel resto del mondo.

I Virtual Line Studios hanno sede a Tokyo, ed è proprio qui che nasce il loro gioiello: Reality. 

Reality

Reality è un set cinematografico virtuale, che utilizza il green screen nelle tre dimensioni, coadiuvato dalle più avanzate tecnologie di realtà virtuale ed aumentata, che permettono la nascita di un’immagine composita tra oggetti reali disposti nel set, e quelli che si intendono proiettare sul green screen, il tutto in tempo reale, con risultati sbalorditivi in termini di riflessioni e rifrazioni tra gli oggetti fisici, le persone presenti in scena e le proiezioni sul gran screen.

A fare il lavoro sporco ci pensa l’Unreal Engine di Epic Games (gli stessi di Fortnite per intenderci): un render 3D in grado di elaborare immagini incredibilmente fotorealistiche in tempo reale.

Reality, dunque, nasce per mettere in comunicazione tra loro le tecnologie più classiche e consolidate della cinematografia (come il green screen), con quelle più avanzate presenti nel settore videoludico, il traino per definizione dei render 3D e dei motori grafici.

Vediamo dunque quali possono essere le applicazioni pratiche di questa tecnologia.



Indoor

Reality offre strumenti molto potenti e flessibili ai professionisti di cinema e TV.

Lo studio virtuale, infatti, permette al regista di cambiare le scene in un batter d’occhio, inoltre trattandosi di un unico sistema integrato, Reality gli permetterà di gestire gli input e gli output, le fasi di compositing e di rendering.

Le scene potranno essere salvate e riutilizzate in tempi brevissimi, così il regista potrà creare set multipli per il proprio girato, ottimizzando i flussi di lavoro e gestendoli completamente indoor, il tutto in tempi molto più brevi rispetto a quelli di un set tradizionale.

Outdoor

Immaginate di utilizzare Reality in un famoso incrocio, come ad esempio quello di Shibuya a Tokyo, e di riuscire a gestire in tempo reale le riprese con il supporto dell’Unreal Engine.

I team impegnati nelle riprese potranno modificare gli elementi del contesto, plasmare le caratteristiche dell’ambiente circostante, il tutto in tempo reale.

La produzione outdoor diventa più snella e meno vincolata al contesto: tutto è modificabile e adattabile, e l’immagine finita può essere elaborata dai team in qualsiasi momento.

Natura

Grazie al fotorealismo dei set virtuali, l’industria cinematografica potrà portare elementi naturali all’interno del set, senza dover uscire dagli studi.

Poter girare in modo più economico, più sostenibile, evitando spostamenti e riuscendo a riprodurre fedelmente tutti gli effetti naturali di un paesaggio, di un’ambientazione naturale suggestiva; è una grande opportunità per tutte quelle produzioni che non possono permettersi di girare direttamente in natura.

Insomma, gli studi virtuali offrono grandi vantaggi e sono un esempio di efficienza e di avanguardia tecnologica.

Ridurre gli sprechi, ottimizzare i flussi di lavoro, impiegare persone specializzate nella gestione dei sistemi; sono tutti ottimi spunti per essere più consapevoli delle potenzialità del nostro mestiere.



Se volete approfondire, leggete QUESTO articolo di Zero Density TV, per tutto il resto vi invitiamo come sempre a dare un occhio alla sezione Portfolio del nostro sito, per conoscerci più da vicino ed approfondire il nostro lavoro. Che ne dite, ad esempio, dello spot che abbiamo girato per la Compagnia Portuale Monfalcone (lo trovate QUI)?

Non abbiamo usato set virtuali, ma siamo comunque molto orgogliosi del risultato! 

Post a Comment